La regina ed io - travellingwithservas

Vai ai contenuti

La regina ed io

Si sa che la regina Elisabetta II, quando era in vacanza nella residenza di Sandringham, amava lavare i piatti in cui aveva consumato il pasto. Si infilava un paio di guanti Marigold, sistemava la pila di piatti nell'acquaio ed eseguiva diligentemente il washing up.
Quando soggiornavo presso qualche Servas inglese facevo la stessa cosa. Una volta, la signora che mi ospitava, vedendo che mi infilavo i guanti, ha commentato: “Very posh!”. Posh indica qualcosa di elegante, ma per me l'eleganza non c'entrava nulla. Ho visto molte volte le signore inglesi affondare le mani nude nell'acqua sporca, grassa e piena di residui di cibo della bacinella dei piatti sporchi. Personalmente, avrei  avuto qualche riserva nel farlo, mentre con un paio di guanti avrei affrontato senza remore anche la broda più sudicia e unta.
Tuttavia, qualche volta ho lavato piatti senza protezioni. Ricordo un'occasione in particolare. Una mia amica ed io eravamo state invitate ad un cenone di Natale. La pila di piatti a fine pasto era altissima, ma io sono stata felicissima di fermarmi, insieme alla mia amica, a lavare i piatti e a rigovernare. L'ho fatto con entusiasmo. Questa signora, pur non essendo in buone condizioni di salute (io non lo sapevo, ma anche se non si vedeva, la sua malattia era ad uno stadio avanzato e, purtroppo, quella si è rivelata la sua ultima occasione di incontro con gli amici), ci aveva generosamente ospitati offrendoci dei piatti elaborati e deliziosi, preparati da lei.
The washing up was the least we could do.

Torna ai contenuti